Epifania a Montecenere Tradizione ormai Scomparsa

Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio,mentre la Befana a cavallo della sua scopa porta i doni ai bambini,era antica tradizione ormai scomparsa da alcuni anni,che i giovani del paese durante la notte mentre tutti dormivano,divisi in piccoli gruppi giravano di cortile in cortile cercando di trovare piu cose possibili da portare in piazza, molte venivano appese sugli alberi e sulle terrazze delle case. La mattina con le prime luci del giorno ogni abitante del paese si recava in piazza a riprendersi le proprie cose come se fosse un dono portato dalla Befana. Bè non era esattamente cosi, il giorno prima cercavano tutti gli stratagemmi per non farsi portare via niente, rendendola cosi una vera e propria sfida, ma per i ragazzi più la cosa si presentava difficile e più erano soddisfatti se riuscivano a portarla a termine. Tra gli anni 1970-80 non ricordo l’anno esatto furono portati sopra ad una terrazza al centro del paese un asino e una mucca con dietro il carro carico di fieno. Mi sto ancora chiedendo come siano riusciti a farlo visto che la terrazza era a 4-5 metri di altezza e non avevano mezzi meccanici a disposizione. Gli animali per poterli riportare nella stalla hanno dovuto farli passare dentro l’appartamento e farli scendere per le scale. Oggi i tempi sono cambiati e per ovi motivi questa tradizione è andata perduta. Anche se negli ultimi anni a Lama Mocogno hanno cercato di imitare quello che è sempre stata una tradizione di Montecenere ma con scarsi risultati.

Leggi articolo cronaca Befana 1980 ritaglio di Giornale

WWW.MONTECENERE.IT